Zanotti e Specia campioni italiani

Il cielo sopra Bielmonte, sede dei campionati italiani assoluti di cross country, si è tinto di arancio-nero, i colori della Ktm Protek Elettrosystem.

Il team di mountain bike sponsorizzato da Selle Repente ha ottenuto lo straordinario bottino di due medaglie d’oro, due d’argento e una di bronzo

Gara Under 23 maschile: si inizia subito facendo selezione e nel gruppetto di testa ci sono i nostri Juri Zanotti ed Andreas Vittone in compagnia di Avondetto e Fontana. Questo gruppetto condurrà la gara fino a metà del terzo giro. Sotto lo striscione dell’arrivo al suono della campanella transita Avondetto con 7 secondi su Juri, che sulla salita recupera tutto il gap e ricompone la coppia di testa. Juri riprende fiato e resta dietro il compagno di fuga fino alla salita successiva, pigia forte sui pedali, apre il gas ed è l’azione giusta, guiderà la tua KTM Scarp equipaggiata con Repente Quasar a tagliare il traguardo per confermarsi campione italiano Under 23. Dietro a lui il suo compagno di Team, Andreas Vittone, vince il duello con Fontana e chiude la sua gara al terzo posto.

Zanotti: “La vittoria di una Campionato Italiano è una sensazione sempre fantastica e sempre diversa. Anche se negli ultimi 5 anni ho vinto 4 titoli nazionali, i brividi di gioia che ti passano attraverso il corpo quando tagli il traguardo da vincitore sono sempre quelli della prima volta. Ho avuto un anno abbastanza travagliato, piano piano sono riuscito a riprogrammare e rimettere tutto in ordine. Questo anche grazie alla tranquillità ed alla fiducia che il Team mi ha sempre dimostrato“. 

Nella prova dedicata alle  ragazze Under 23 Giada Specia, che gareggia con una sella Repente Prime, prende il comando già dalle prime pedalate ed arriverà al traguardo in solitaria, laureandosi campionessa italiana davanti alla sua compagna Nicole Pesse, primo anno tra le Under 23, medaglia d’argento, e a Marta Zanga che chiude con una buona sesta piazza.

Una gara strepitosa e tutta in rimonta quella della giovane biker Marika Tovo che, pur essendo Under 23, ha deciso di gareggiare con le Elite. Partenza poco brillante, affronta la prima salita in penultima posizione, da lì inizia la sua cavalcata verso la conquista della meritata medaglia d’argento dietro a Eva Lechner.

Giada Specia: “Sono contenta, inseguo questa maglia da due anni, finalmente è arrivata. Ho fatto una stagione sempre tra le prime, mi sentivo tranquilla ma nulla era scontato. Ho cercato da subito di fare il mio ritmo senza forzare troppo, il percorso era insidioso, con queste salite che ti possono far male. Una dedica speciale alla mia famiglia ed a tutti coloro che mi sono stati vicino in questa stagione. Grazie al Team che mi ha supportato al meglio”. 

Nella gara junior il nostro portacolori Michael Pecis conquista un buon 5° posto, a soli 15 secondi dal podio, una gara che segna una buona ripresa dopo lo stop per problemi fisici.

La gara che chiude i campionati italiani è quella dedicata agli Elite, Alessio Agostinelli e Mirko Tabacchi iniziano la prova puntando ad amministrare le forze, il tracciato insidioso ed il caldo possono influire molto sulla prestazione. Alessio dal 3° giro inizia a recuperare posizione su posizione e terminerà al 4° posto, Mirko che gli è poco dietro, durante il  penultimo giro viene rallentato da una foratura e concluderà la sua prova in 7^ posizione.