Test & Review. Tuttobicitech: “Quasar CR 119 grammi di pura magia”

Quasar CR su Tuttobicitech: test & review

Quasar CR è stata testata e recensita da Giorgio Perugini di Tuttobicitech. A giudicare dalle sue parole sembra avere superato brillantemente l’esame:

REPENTE. QUASAR CR, 119 GRAMMI DI PURA MAGIA

Leggerezza, qualità realizzativa, materiali ottimi e un progetto che funziona estremamente bene, ecco a voi la nuova sella Quasar CR di Repente, 119 grammi che condensano una spudorata sportività e un comfort davvero consistente.

Un sella per ciclisti esigenti

Sono passate diverse stagioni da quando Repente si è buttata nella mischia e posso dirlo con grande franchezza, questo player tutto italiano gioca contro i colossi dicendo la sua con selle di grande qualità. Quasar CR è il classico prodotto che attira l’attenzione dei ciclisti più esperti, una sella raffinata in cui il carbonio viene utilizzato molto bene per dare solidità e leggerezza. Quasar è lunga 260 mm e si posiziona a metà tra una Prime (275mm) e una Latus (240mm) , affiancando quest’ultima nella larghezza di 142mm.

Repente non si smentisce, qualità a go go

Il rail viene realizzato interamente in carbonio UD T700 mentre lo scafo sfrutta fibre lunghe (tecnologia LCF) per vedere rinforzata a dovere l’intera struttura. Il risultato parla chiaro, grazie anche ad una leggerissima imbottitura in EVA Superleggera, Quasar CR entra nella ristretta cerchia delle selle imbottite più leggere al mondo. La seduta flat è ampia e impreziosita da un’ampia apertura centrale, creata appositamente per alleggerire le pressioni dando un bel respiro in più. La superficie d’appoggio posteriore è incredibilmente solida e funzionale, una base perfetta per generare una pedalata stabile e potente. Il rivestimento in PU a base d’acqua offre una buona base antiscivolo, ma credo che sia l’intera conformazione ad offrire una sincera stabilità. Il naso è rastremato ed è sagomato con attenzione certosina per garantire un veloce passaggio dalla posizione seduta a quella in piedi.

Perché scegliere Quasar CR?

Perché è un prodotto di notevole qualità. Perché è comoda e sportiva. Perché pesa solo 119 grammi ed è incredibilmente solida grazie ai materiali utilizzati. Perché se le selle tradizionali sono troppo lunghe e le corte sono troppo corte è proprio qui che vi dovete sedere. Insomma, di motivi ne possiamo trovare molti, infine, Quasar CR si presenta con tutta la sua raffinata eleganza in un vestito nero di grande effetto. Basta girarla tra le mani per capire con quanto amore e attenzione è stata preparata per voi, non vi basta? Se siete alla ricerca di una sella leggera, fateci un pensierino anche perché è comoda, molto comoda ed è perfetta per configurare montaggi top di gamma. La ho posizionata sulla bici da strada, utilizzandola anche per un paio di giri sulla gravel ed è qui che Quasar CR ha messo in chiaro che è un prodotto in grado di fare la differenza su terreni diversi. La solidità dell’appoggio posteriore è pazzesco, così come grande è la libertà di movimento che offre alle gambe. L’imbottitura non è delle più morbide, ma ha un ottimo ritorno e non altera con i suoi spessori una forma che si rivela davvero ben fatta.

Una bella spesa, ma non è la più cara del gruppo

Con 199€ vi portate a casa un pezzo di grande classe (guardate bene le rifiniture nella sua parte inferiore, abili mani la hanno preparata!), una sella che senza fare tanto rumore potrebbe dare vita ad un nuovo filone di prodotti.